Dodicesima Casa




Cloth
: Pesci

Cavaliere: Frank

Temperatura: Mediterranea

Località: Grande Tempio di Athena

Dominio: La casa dei Pesci presenta forme classicamente greche. Il tempio stesso è circondato su ambo i lati dalle montagne, non rendendo possibile aggirarlo. È a pianta rettangolare, circondato da un colonnato liscio su tutti i lati e con il tetto a spiovente. E’ posizionata su un crepidoma (piattaforma rialzata) collegato a terra da una rampa di scale a gradini bassi, larga quasi quanto l’intero aspetto anteriore e posteriore dell’edificio. Le colonne sono sei sulla facciata frontale e posteriore, equidistanti tra loro. Cinque sono le colonne su ogni lato e nel complesso disegnano l’intero perimetro del tempio, di conseguenza quelle più esterne delle facciate anteriore e posteriore sono in comune con le facciate laterali. Le colonne poggiano su piedistalli rettangolari, alti almeno un metro. I capitelli ricalcano un semplice e pulito stile dorico. Sul capitello è poggiato l’architrave rettangolare, al cui centro, in corrispondenza dell’ingresso, è incisa la parola “Pisces” e sopra di essa il simbolo del segno zodiacale. Più in alto c’è la cornice dalla classica forma triangolare che va a disegnare i lati del tetto a spiovente. Quasi ai quattro vertici del tetto, ma leggermente più interne, ci sono altrettante piccole piattaforme rialzate orizzontali. Su quelle anteriori si trovano due grosse sculture di marmo – degli acroteri – raffiguranti dei pesci, posti a specchio l’un con l’altro. Sono immortalati nel momento di balzare fuori dal’acqua, con il corpo piegato a U, teste e code rivolte verso l’alto. La Casa di Pesci ha tre ingressi rettangolari e una sola uscita, tutte prive di portoni, cancelli o altri ostacoli. Quella principale si trova al centro ed è visibilmente più alta delle altre. L’uscita, posta al vertice posteriore del tempio si apre sulla rampa di scale che conduce a un breve spiazzo pianeggiante con pavimento in quadroni di marmo, da cui poi riparte la scalinata dello Zodiaco che conduce al tempio del Sacerdote. La scalinata è coperta dalle fatali rose rosse dei Pesci, come trappola finale per i nemici giunti così in alto. All’interno tre scalini a scendere, presenti sui quattro lati, disegnano una immensa sala incavata, completamente spoglia. Il perimetro sopraelevato invece è invaso da demon roses che si allungano anche in alcuni punti della navata ribassata. Sui lati corti e rialzati del perimetro, speculari l’uno all’altro, sono presenti ed equidistanti una Statua della Pallade, dei bracieri, una fontana, altri bracieri e una Statua di Afrodite. Due lucernai rettangolari larghi mezzo metro percorrono quasi l’intero perimetro del tetto, fornendo molta luce naturale e l’ingresso della pioggia all’interno, fonte di sostentamento per le rose. Al fondo del templio è presente un’unica porta che conduce alla stanza di Pisces.