Cattedrale di Wawel

Cloth: Smok

Cavaliere: Dargor

Temperatura: Clima Continentale con inverni rigidi che scendono sotto lo zero, ed estati temperate.

Località: Wawel, Krakovia

Dominio:

Sotto la cattedrale di Wawel, immersa nei meandri di quella che sembra una semplice collina che ospita il castello e la grotta dedicati alla leggenda del drago di Wawel e meta turistica della zona, si estende in profondità il Dominio si Smok. La sua caratterizzazione è molto semplice e spartana, protetto dalle spesse pareti di roccia della collina e distante dall’umano occhio delle persone comuni. Il dominio si divide in quattro aree, più una quinta. Le prime non sono molto grandi, al contrario di quella centrale che ospita il tempio della Surplice. Ogni passaggio, sembrano dei grossi tunnel graffiati dallo strusciare di scaglie acuminate che ne hanno creato la struttura:
Sala Sud: in questa sala, si presenta il portale del dominio, collegato con gli inferi. Esso è ricavato dalla pietra, rialzato con una piccola scala per raggiungerlo e con la forma di una porta rettangolare.

Sala Est: in questa sala è contenuta la prigione naturale, ossia un area composta da stalagmiti e stalattiti naturali che vanno ad incrociarsi creando una sottospecie di gabbia naturale con un’unica porta per far entrare i prigionieri, creata nello stesso materiale delle armature Skeleton per essere più resistente.
Sala Ovest: in questa sala, sono contenuti gli alloggi dello Spettro per il suo riposo nei pressi della propria Cloth. Si suddivide, inoltre, in una stanza padronale completa di letto matrimoniale e un armadio, e qualche piccola cuccetta per far dormire altre persone oltre a lui come Guardie o Fedeli.
Sala Nord: in questa sala, è contenuto un altare dedicato ad Hades. La stanza si presenta spaziosa, completa di panche in legno per sedersi e due statue di donna, raffiguranti probabilmente Persefone, che omaggiano quella più grande posta al centro e raffigurante il sommo Hades, sotto di questa vi è un piccolo altare per i riti in suo onore.
Sala Principale: al centro di questa croce di stanze sorge una cavità più profondo e vuota. Infatti, per raggiungere ognuna delle quattro altre sale, si deve percorrere un camminamento laterale che percorre la circonferenza della stanza essendo incavata nella roccia stessa. In mezzo a questo strapiombo inutilizzabile, sorge una struttura molto particolare. Dalla roccia spunta la rappresentazione enorme di una mano che sorregge nel vuoto l’intera struttura del tempio. Questa è composta da una semi sfera che al suo interno detiene una superficie di acqua con una piccola piattaforma al suo interno per mantenere la Surplice fuori dal liquido. Intorno alla vasca, sei pilastri greci si innalzano a collegarsi come un tempietto aperto. Sopra ognuno di essi è presente la statua di una donna bellissima. Dal soffitto della grotta, uno spiraglio permette l’ingresso della luce che punta dritto verso la costruzione al centro, difficilmente raggiungibile se non arrampicandosi o con un salto

Il Culto del Dio Hades a Wawel

Sopra la caverna, la cattedrale di Wawel mantiene la sua facciata di comodo, rivelandosi a tutti i turisti che vengono una chiara dimora per il solo Dio che venerano i Cristiani, convinti sia la vera via… Ma lontano da occhi indiscreti, alcune persone, si radunano per venerare segretamente il Dio di cui sanno l’esistenza e che aspettano con ansia: il Divino Hades. Questo per alimentare poco alla volta il culto verso colui che ci aspetta, tanto buono quanto punitivo, ma sempre giusto e unico che possa giudicare le mortali anime. Da un passaggio insito nelle segrete del castello e conosciuto assai da pochi, nonché sorvegliato costantemente e apribile solo da una falsa torcia appesa alla parete, che possiede un piccolo display per un riconoscimento touch che apre il passaggio nella parete che si apre solo ponendo un dito sullo stesso per sbloccare il meccanismo e calare la torcia; così si può raggiungere la sala del templio del Dominio di Smok, dedicata al culto del Divino, accessibile a tutti i fedeli che sono bramosi di conoscere la verità, lontano da occhi indiscreti, liberi di amare colui che prima o poi ci giudicherà tutti. Per mantenere la segretezza, alcuni Skeleton scelti dal Minore di Smok, pattugliano tutta la zona del castello e della cattedrale, mischiati tra la folla o i dipendenti ai lavori, sorvegliando attenti ed ascoltando per trovare coloro che vogliono avvicinarsi alla verità.