Bosco Incantato


Cloth
: Unicorno

Cavaliere: Antonios

Temperatura: Montano

Località: Parco Nazionale Theniet El Had (Algeria)

Dominio:

Il bosco che dell’Unicorno è il Dominio si trova all’interno del parco algerino del Theniet El Had, tra le montagne e verdi colline che contraddistinguono quella specifica zona montana del paese, facente parte della catena montuosa dell’Atlante.
Situato in una valle tra i picchi montuosi più alti della regione, l’accesso è libero e aperto a chiunque si avventuri in quella zona. A protezione del luogo vi è il Bosco stesso, un’intricata vegetazione che cresce sempre più rigogliosa man mano ci si addentra, sentieri tracciati a riportare sulla strada da dove si era giunti, nessun visibile accesso a quello che è il cuore più interno di questo, isolato quasi dal mondo esterno. Ma superata questa barriera naturale che è lo scudo del Dominio, il Bosco si apre notevolmente, con ampi spazi di movimento tra gli enormi alberi che lo costituiscono, nel mezzo di terreni scoscesi e boschivi ruscelli che lo attraversano.
È facile incontrare molteplici animali, cervi, cinghiali, volpi, lupi, orsi, linci e ogni genere di volatile che sulle alte fronde si posa e canta. Eppure fra tutte le creature della foresta, sono i cavalli selvaggi quelli che stranamente costituiscono la maggior popolazione, in branchi che si possono trovare facilmente pascolare e trottare tra alberi e piccole radure.
La zona boschiva si costituisce di zone luminose e smeraldine, illuminate dai caldi raggi del sole che penetrano tra le verdi frasche, ma allo stesso modo è altrettanto semplice ritrovarsi in zone tetre e più oscure, laddove la luce non filtra e brividi accolgono chiunque vi metta piedi. Dualità che rende la natura del luogo così unica e affascinante.
Spingendosi però ancora più in profondità, ecco che si giungerà infine ad un’ampia e verde radura, che del bosco stesso è il Cuore. Un lago al centro di questa, circondato da fiori e piante di ogni genere, ove è cosa comune trovare gli animali del loco abbeverarsi e riposare, che riflette la luce donando all’ambiente un’atmosfera magica, specialmente durante la sera e notte, quando le lucciole accendono l’intera radura con la loro incantevole presenza.
Sul lato est di questo spiazzo è possibile intravedere quella che è l’unica struttura dell’intero verde luogo. Si tratta non altro che di un tempio, incastonato negli alberi che si trovano sul limitare della radura. Lo stile greco classico, ma con rilievi, dettagli e incisioni che lo rivestono attorno alle colonne e sull’architrave in legno stesso.
Entrando si raggiunge una camera centrale di medie dimensioni ove al centro è presente una splendida statua del Mistico Animale, rappresentato nell’atto di impennarsi su due zampe, con il corno che punta verso l’ingresso del tempio da dove si è entrati: dietro di questa, su un piccolo altare di bianco marmo, il Pandora Box dell’Unicorno.
Due aperture, sul lato destro e sinistro della sala, conducono la prima a delle semplici e rustiche stanze, mobilio quasi interamente in legno, curato e ben tenuto, luogo di soggiorno e riposo per il Cavaliere del Dominio e i suoi ospiti, mentre l’accesso al lato sinistro conduce ad una piccola saletta, ove si trova il portale per il Santuario stesso.