Bosco d’accesso a Rodorio

Cloth: Cerbero

Cavaliere: Viktor

Località: Rodorio, Grecia

Dominio: Superato uno stretto passaggio tra le montagne, che consente il passaggio a non più di un solo veicolo o carro alla volta, s’accede, seguendo una strada sterrata a quello che è un lussureggiante e fitto bosco composto principalmente da alberi della macchia mediterranea. Il bosco si estende per diversi chilometri, tanto da risultare complicato da attraversare non conoscendo la strada esatta, segnata da un singolo sentiero poco distinguibile, che porta a passare intorno al bosco e mai per il fitto, questo non consente arrivi accidentali presso Rodorio per sconosciuti che non s’avvalgono del servizio pullman che porta un singolo mezzo fino a Rodorio non più di una o due volte a settimana e che sosta appena fuori dal paese per solo poche ore, per poi tornare indietro insieme al proprio carico di Turisti.

Nel fitto del bosco, in cui vive il più svariato numero di animali, alcuni dei quali “feroci” data la zona in cui la foresta sorge, si trova una piccola radura, in questa, alcune colonne in stile dorico che annunciano la presenza di una lunga scalinata che discende verso il basso, giungendo fino ad un piccola struttura sotterranea, tale struttura altro non è che un lungo corridoio illuminato da poche fiaccole lungo il proprio percorso, in cui scorre con un altezza di diversi centimetri dell’acqua termale. Alla fine del lungo corridoio si trova un piccolo altare, su cui riposa la Cloth di Cerbero, dietro questo, un muro con su una rappresentazione di una grande porta, su cui v’è una scritta in greco antico, che recita “Combatteremo per donare al mondo i Campi Elisi” la frase presenta come firma una lettera, la A.