Antro rosso porpora



Cloth
: Carena

Cavaliere: Faust

Temperatura: Mediterraneo 10/26 °C (Leggermente più passo all’interno dell’Antro)

Località: Beirut

Dominio:

Nascosta lungo la costa del Libano, vicino alla capitale Beirut, è presente una piccola grotta che si dice fosse luogo di sosta per le navi Fenicie in rotta nel mare di Beirut. Nel corso dei secoli navi cariche di porpora si sono fermate in quel luogo sicuro ed isolato, il cui ingresso è oggi celato agli occhi di tutti eccezion fatta per i fidati del Saint della Carena.
All’interno di questo enorme antro sono presenti pezzi in decadimento delle molte navi che hanno affrontato quel lungo viaggio, finendo intrappolate in quel luogo. Silente, nella spiaggia giace uno scranno scavato nella pietra, in un punto così anonimo di quella vasta grotta che pare quasi difficile da individuare. Nel corso dei secoli su quel trono di pietra si sono seduti i vari Saint della Carena, in silenzio, a godere della pace di quella grotta e della sua fonte di acqua salata.
A causa di vari crolli l’antro è ora accessibile solo attraverso una grotta marina situata in profondità, impossibile da raggiungere da comuni civili. Per secoli infatti soltanto il Custode ed i suoi ospiti hanno potuto godere delle bellezze naturali di quella grotta. L’esistenza dell’antro è dunque andata perduta nel corso dei vari secoli, sparendo assieme al popolo che lo ha scoperto per primo.
Il totem di Carena riposa li vicino, imitando la bellezza delle navi che per tempo immemore hanno calcato quella spiaggia, portando la porpora da un luogo all’altro del Libano per tingere di rosso sangue le sete Fenice.