Grotte di Ayia Napa

Cloth: Orthus

Cavaliere: Jamal

Temperatura: Mediterraneo

Località:  Cipro, città Ayia Napa. Trattasi di un ex-villaggio di pescatori che, con il passare del tempo, è divenuta una delle mete turistiche maggiori dell’isola. Si trova nell’angolo sud orientale di Cipro e si estende su un tratto di costa arido, quasi sempre roccioso, eroso dal mare ma non particolarmente alto. Tra le rocce levigate dagli agenti marini si aprono grotte e piccole cale con spiagge sabbiose. La terra ha un caratteristico colore ocra.

Dominio: Poste a livello del mare vi sono varie aperture nella parete rocciosa sottostante la città create dall’erosione dell’acqua. Mentre alcune di queste conducono a vicoli ciechi o sboccano semplicemente su altre zone della spiaggia un singolo cunicolo, cui metà è una zona sommersa completamente dalla marea, conduce ad una sala naturale circolare viene divisa a metà da un piccolo fiume che conduce l’acqua dal mare in un bacino presente nel centro esatto della sala naturale. Sopra questo bacino è posizionata un’apertura che permette alla luce di filtrare nella grotta ed in parte anche nelle profondità del dominio. Oltre a questa sala, la roccia è stata ulteriormente scavata fino a portare alla creazione di due cunicoli: il primo scende per molti metri verso il basso e conduce al portale per l’inferno, mentre il secondo si addentra maggiormente nella roccia e conduce all’altare dove si trova la surplice di Orthus. Questa zona, a differenza della sala iniziale, è sempre di dimensioni circolari ma più piccola buia e la sola fonte di illuminazione qui presente è data da alcune torce che si trovano dietro la surplice stessa. Così come all’interno della grotta si ha la presenza di stalattiti,specie nell’ingresso, è altresi possibile trovare tracce di vegetazione attorno al bacino.