Pico do Fogo

Cloth: Fornace

Cavaliere: Yuri

Temperatura: Tropicale secco (10/28°C)

Località: Lo stato di Capo Verde adotta la divisione prodotta dai venti alisei che arrivano dal continente africano, suddividendo così l’arcipelago in due raggruppamenti principali: le Ilhas do Barlavento (coloro che ballano con il vento,perché esso è molto forte) a nord e le Ilhas do Sotavento (le isole sotto il vento) a sud.

Fogo è un’isola di Capo Verde, appartenente al gruppo delle isole Sotavento. Il suo territorio appartiene alla contea di São Filipe per la parte occidentale mentre la parte orientale fa riferimento alla contea di Mosteiros. L’isola di Fogo si trova tra le isole di Santiago e Brava ed è la quarta isola come dimensione nonché la più alta, la cui principale città è São Filipe.
Il Pico do Fogo è un vulcano situato al centro dell’isola, con una caldera larga 9km e le pareti sul lato occidentale alte fino a 1km. Con la sua altitudine di 2829 metri s.l.m., rappresenta il punto più elevato del territorio di Capo Verde.

Dominio: Esternamente si presenta con una morfologia brulla e scarna. L’esterno è raggiungibile fino ad un certo punto a mezzo di macchina e solo tramite strade sterrate e strette con strapiombi a picco che riservano tuttavia un panorama mozzafiato.
L’accesso segreto al Dominio è una fenditura estremamente stretta, simile ad una spaccatura dovuta ad un violento terremoto, attraverso la quale può passare un uomo per volta, ed è celata da doppie pareti che creano un illusione visiva che il realtà il muro sia continuo.
Una volta varcato l’ingresso si accede all’interno di una grossa sala naturale, probabilmente residuo di una prima camera magmatica di un precedente cratere minore. Questa da accesso ad un ponte naturale estremamente stretto è pericoloso sotto il quale è presente un fiume sotterraneo di lava. A termine del ponte si accede alla Camera del Braciere, nel quale si accendono Fiamme Azzurre mistiche quando il Pandora Box di Fornace si trova deposto sul piedistallo posto dietro allo stesso. Oltre a questi c’è il portale che conduce a Rodorio mentre una camera laterale ospita gli alloggi del Cavaliere di Fornace.
Scendendo da una scala di pietra lavica nascosta dietro la parete accanto l’accesso dell’alloggio del Cavaliere Custode del Dominio, si accede alla “Fornace degli Dei”, ovvero la sala in cui il Cavaliere di Fornace può esercitare la sua Arte di Mastro Fabbro Riparatore.