Cap. 4 – Il risveglio di Ares ed Era

Avvenimenti noti

18 Maggio 2026, si odono delle forti esplosioni nella periferia di Parigi, le forze dell’ordine ed i soccorsi intervenuti sul luogo dell’incidente trovano un palazzo danneggiato ma per fortuna nessuna vittima. Tuttora non si riescono a spiegare le cause dell’incidente all’edificio, si crede un attentato terroristico, ma non sono state trovate tracce di un ordigno sul posto.

24 Maggio 2026 a Nuova Luxor si sfiora la tragedia quando le montagne russe del Luna Park cittadino cedono improvvisamente. I superstiti gridano al miracolo.

9 Giugno 2026, Napoli. Si teme l’eruzione del Vesuvio dopo che si odono provenire dal vulcano degli scoppi. Il Fascicolo e le scoperte vengono secretate dalle forze speciali italiane; si menziona sul caso solo lo scoppio che è stato classificato come evento naturale legato al vulcano.

7 Luglio 2026 Nuova Luxor. Durante una manifestazione pubblica, la Richelieu Tower viene presa come bersaglio dai terroristi. Degli ordigni esplodono uccidendo un centinaio di persone e ferendone in egual numero. Pare che nell’edificio ci fosse più gente del dovuto. I Terroristi mandano un ultimatum di abbandonare la città. È il caos. Successivamente verrà vietata la ricostruzione dell’edificio.

30 Luglio 2026. Nell’isola di Kauai un crollo uccide tre guardie forestali, sembra che la causa di tale crollo sia stato classificato come cause naturali.

22 Settembre 2026. Nuova Luxor. Il Museo della città viene attaccato dai terroristi, preziose opere vengono danneggiate, “uno sfregio rivolto alla cultura nazionale”, questo dichiarerà il direttore del museo “abbiamo perso preziosi reperti del periodo Edo, una catastrofe”.

10 Novembre 2026. Nuova Luxor. Follia o Cinema? Orde di Soldati Greci attaccano la città. Ma tutto si risolve con effetti speciali ed alcuni danni ad alcune vetture ed edifici nella Piazza Principale.

13 Novembre 2026. Nuova Luxor. Ancora un’ondata di violenza in città, il locale storico cittadino chiamato Broken Clock Pub è vittima di uno scoppio, rivendicato poi da un gruppo terroristico, è di nuovo panico in città. Nello scoppio perdono la vita sei persone e si feriscono una decina.

22 Gennaio 2027. Germania, Foresta Nera. Il gruppo terroristico che ha causato panico in mezzo mondo per quasi sei mesi, sfoga il suo odio su una vecchia Cattedrale ormai sconsacrata. Le autorità tedesche sono orgogliose di dichiarare che grazie ad una collaborazione con l’InterPol, la cellula terrorista che ha attaccato in varie parti del mondo è stata totalmente debellata.

Avvenimenti effettivi

Cavalieri di Ares, avvisati dal loro Dio del suo imminente risveglio, iniziano a prendere di mira Nuova Luxor al fine di causare panico e morti nella città. Parallelamente a questo, squadre scelte di Berserker guidati da un Gold di Ares (che vengono chiamati Draghi) recuperano importanti reliquie in giro per il mondo, causando la morte di Enkilion di Bronte nella città di Napoli, mentre difendeva il suo dominio.

“Finalmente” il Dio della Guerra si risveglia nel corpo di un sedicenne che tenta di portare grazie ad un rituale ed ai suoi poteri pressochè illimitati, un esercito spartano a Nuova Luxor aprendo un portale spazio-temporale nella piazza della città. È solo grazie ed al sacrificio dell’attuale Sommo Ministro degli Abissi, Mordred, che si è lanciato all’interno del portale, ed all’intervento di alcuni cavalieri delle tre fedi che il piano viene sventato ed Ares messo in fuga da uno dei più potenti Shogun che Poseidone abbia mai visto tra le sue fila: Sorrento, la cui anima era intrappolata nel corpo di Mordred e a cui Poseidone ha dato un nuovo corpo e l’incarico di guidare la Fede mentre Mordred sarebbe rimasto con lui, a combattere nel passato. Di fatto, Mordred, diventa il primo Shogun di SeaDragon, presentandosi ai posteri come “J”.

Uno dei Draghi di Ares, combattente delle energie fredde, poco tempo dopo va in Siberia a combattere contro uno dei più forti cavalieri di Athena, Hyoga, attuale protettore delle vestigia di Aquarius, e grazie ad un artefatto gli gira contro il suo colpo più potente, la Bara di Cristallo, costringendolo ad una prigionia senza fine che solamente Oberon, giorni dopo, quando ormai le energie vitali di Hyoga erano agli sgoccioli, riesce a terminare grazie al supporto delle Sacre Vestigia del suo maestro che riprendono vita e lo ricoprono nelle loro sembianze Divine; Oberon diventa così il nuovo Gold Saint dell’Acquario.

Con al coda tra le gambe, Ares, poco tempo dopo torna alla carica mandando 3 dei suoi a distruggere il Broken Clock Pub e lì Brian di Scylla e Domovi dei Cani da Caccia gli si oppongono riuscendo ad arginare i tre guerrieri ma quando le sorti si stavano spostando in favore degli alleati, il Drago che stava combattendo Brian richiama Ares sul posto perchè a quanto pare ha trovato una preda più interessante: una bambina che si scoprirà essere la reincarnazione di Era, non ancora completamente risvegliata.
Brian si mette a protezione della Dea-bambina ma nel farlo, Scylla vede un affronto a Poseidone e lo abbandona, lasciandolo così scoperto a subire quel danno. Era, dal canto suo, nel vedere quel nobile gesto si risveglia completamente e con un singolo colpo annichilisce il Drago di Ares, spostando poi la sua furia sul Dio stesso e sui due guerrieri, schioccando le dita e facendoli sparire, teletrasportati chissà dove. Poi, si porta via Brian promettendo che verrà curato.

Mentre Brian rimane scomparso da ogni radar, le fazioni di Hades e Poseidone hanno ripetuti scontri al punto da far credere a Sorrento che sia stata stretta un’alleanza tra Ares ed Hades, per questo sugella un patto di non belligeranza con Athena, per assicurare ad entrambe le fedi di essere in grado di sopportare l’eventuale offensiva nemica.

Era si rifà viva agli Inferi, parlando con Victoria che sta combattendo con pesanti problemi di salute, tanto che abdica in favore di Gildas, antico Gigante del Grifone di cui ha recuperato l’anima dai Campi Elisi, e a cui Era dona un corpo in cambio del recupero di due anime a sua scelta che, a detta sua, le serviranno per potersi difendere e per ripagare un debito: le anime sono quelle di Roro, ex-cavaliere di Zeus ferito in tempi antichi da Ares stesso, e di Rich, ex-Shogun del Leviatano. Ma questo le forze di Hades non lo sanno.
Le due anime recuperano dei corpi mortali e tornano di fatto in vita.

La Madre degli Dei, seppur si dichiari super partes, decide di aiutare le forze in campo contro Ares per vendicare il tentato deicidio e fornisce le informazioni della base di Ares, un paese della Croazia tristemente famoso negli anni ’90 per essere stato centro di pesanti scontri nelle guerre jugoslave.

Brian contratta con Hades l’informazione, facendo così sì che gli Spectre combattano al fianco dell’alleanza Poseidone-Athena e ripuliscano le macchie relative alla loro possibile alleanza; la battaglia nella dimensione di Ares è cruenta ma vede vittoriosa l’alleanza delle tre fedi, le quali scoprono tuttavia che quello era uno specchietto per allodole, che Ares e Frank, suo Drago, sono partiti alla volta dei luoghi di fede per conquistarli ora che sono sguarniti.

Il Grande Tempio viene difeso dall’offensiva di Frank del Drago, l’Undersea non viene attaccato, la Cattedrale di Hades nella Foresta Nera subisce ingenti danni ma una coalizione di guerrieri riesce, grazie alle relative armi ancestrali trasportate lì da Era, a sconfiggere il Dio che viene letteralmente annichilito e la cui anima viene intrappolata in un vaso che reca dei sigilli fatti da Era stessa e portato nel luogo da Brian, ormai Eroe della Dea (carica al pari di un Gold Saint).
L’anima di Ares, quindi, in trappola nel vaso, viene riportata ad Era che lo custodirà e veglierà su di esso assieme ai suoi Eroi.